CHI SIAMO

Le ACLI Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani fondano sul messaggio evangelico e sull’insegnamento della Chiesa la loro azione per la promozione dei lavoratori ed operano per una società nella quale sia assicurato, secondo democrazia e giustizia, lo sviluppo integrale di ogni persona.

Da sessant’anni operano per allargare i confini della solidarietà, della pace e dei diritti umani e, fedeli a questo mandato, hanno organizzato una diffusa rete di difesa, aiuto e promozione dei diritti dei lavoratori e di quanti si trovano in una situazione di emarginazione e di bisogno. Nate nel 1945, oggi in Italia contano circa 900.000 soci. Raggiungono con i loro servizi circa 3 milioni di utenti, attraverso le oltre 6.500 strutture territoriali. Sono presenti anche in 16 Paesi europei e extraeuropei, laddove vi è stata una forte emigrazione di lavoratori italiani.

Nelle Marche le ACLI contano oltre 22.000 iscritti, organizzati in più di 200 strutture di base, distribuite in maniera capillare su tutto il territorio regionale, privilegiando in modo particolare i centri minori periferici. In molte realtà il Circolo ACLI rappresenta l’unica presenza organizzata, in grado di realizzare aggregazione e promozione sociale. Nella nostra regione i servizi delle ACLI incontrano annualmente oltre 60.000 persone. Il tutto a garanzia del nostro impegno a favore dei cittadini.

Tomassini Maurizio Presidente ACLI Marche

Tomassini Maurizio
 Presidente ACLI Marche

Presidenza regionale

con diritto di voto:

TOMASSINI MAURIZIO – Presidente con delega al Welfare e ai rapporti con le Associazioni specifiche e servizi

BIAGETTI LUIGI – Vicepresidente con delega alla famiglia

AMICI DINA – Vicepresidente con delega a Impresa sociale, Innovazione e sviluppo cooperativo

CIARAMICOLI GILBERTO – Responsabile sviluppo associativo

COLETTA SERGIO – Resposabile amministrativo

MORONI MARCO – Segretario con delega al Lavoro e al Centro studi

PIERLUIGI BERNABEI – Segretario con delega alla progettazione

LAPPONI RENATO – Segretario con delega alla progettazione e ai rapporti con le associazioni di volontariato

senza diritto di voto:

LUCIDI GIULIO – Presidente regionale US ACLI

UNCINI ROMOLO – Segretario regionale FAP ACLI

CORRADINI FABIO – Direttore regionale del Patronato ACLI

BACHETTI CLAUDIO – Invitato

PIERGIACOMI MASSIMO – Invitato

 

Consiglio regionale

con diritto di voto:

CINQUINO TATIANA

CIARAMICOLI GILBERTO

TOMASSINI MAURIZIO

FRANCOLINI GIOVANNA

MORONI MARCO

AMICI DINA

BIAGETTI LUIGI

PIANGERELLI MARZIA

LUCILLA PAOLO

GIANCARLI LUCA

CARRARA ANGELO

GAMBELLA FRANCESCO

VITALI RAFFAELE

MARACCI ILENIA

BARGONI ALESSANDRO

VENTURA LUANA

MORONI MARILENA

MAROZZI MASSIMILIANO

CONTI GIAMPIERO

D’AMORA MARIA LAURA

PANICCIA’ GIUSEPPE

ZAGAGLIA SILVANO

COLETTA SERGIO – Rappresentante provincia di Ancona

PIERLUIGI BERNABEI – Rappresentante provincia di Fermo

LAPPONI RENATO – Rappresentante provincia di Macerata

FRANCESCO PEDINI – Rappresentante provincia di Pesaro Urbino

GIORGIA SPURIO – Rappresentante provincia di Ascoli Piceno

ROMOLO UNCINI Segretario regionale FAP

LUCIDI GIULIO Presidente regionale U.S.Acli

ANGELINI ZENOBIO Rappresentante CTA regionale

senza diritto di voto:

SCOPPA ROBERTA – Presidente provinciale ACLI Macerata

PETRACCINI ROBERTO – Presidente provinciale ACLI Ancona

DIAMANTINI GIUSEPPE – Presidente provinciale ACLI Pesaro – Urbino

BRANDIMARTI ERMES – Presidente provinciale ACLI Fermo

BACHETTI CLAUDIO- Presidente provinciale ACLI Ascoli Piceno

NORCINI PALA LANFRANCO – Ex Presidente regionale ACLI Marche

CORRADINI FABIO – Direttore regionale del Patronato ACLI – Responsabile Ufficio Welfare e Politiche sociali ACLI Marche


Revisori dei conti

CONTI ENZO

TOMBESI PAOLA

BROCCA DAVIDE

 

Consiglieri nazionali eletti dal 12° Congresso regionale 

LAPPONI RENATO

VITALI RAFFAELE

18000

Iscritti

180

Sedi

75

Anni di attività

CONVENZIONE ACLI MARCHE – ASSOCIAZIONE NIGERIANI
IMMIGRATI NELLE MARCHE

L’ANMIL e le ACLI Marche si impegnano a promuovere stabili rapporti finalizzati all’attuazione di comuni politiche di carattere sociale a favore dell’intera comunità nigeriana presente in tutte le province delle Marche, si impegnano a promuovere un’attenta politica di integrazione sociale e di tutela dei cittadini nigeriani residenti in tutte le province delle Marche , attuano comune iniziative formative e didattiche per promuovere la piena integrazione.

CONVENZIONE ACLI MARCHE – ASSOCIAZIONE SENEGALESI NELLE MARCHE

L’Associazione dei Senegalesi nelle Marche e le ACLI Marche si impegnano a promuovere rapporti finalizzati all’attuazione di comuni politiche di carattere sociale a favore dell’intera comunità senegalese, si impegnano a promuovere un’attenta politica di integrazione sociale e ad attuare comuni iniziative formative, didattiche e culturali al fine di promuovere la piena integrazione.

CONVENZIONI PER LE STRUTTURE ACLI

ACI (Prodotti e servizi per gli automobilisti)

ALGIDA (Alimentare)

ALLIANZ (Assicurazioni)

FERRERO (Alimentare)

GATORADE (Alimentare)

NRG ITALIA – B.U. GESTETNER (Servizi per la produzione documentale – stampa, copie, fax e scanner)

PEPSI (Alimentare)

PERFETTI VAN MELLE (Alimentare)

SKY (Intrattenimento Tv)

TRENITALIA (Viaggi)

Per informazioni rivolgervsi all’ufficio Accordi e convenzioni nazionali (Responsabile: Stefania Strivieri)
e-mail: convenzioni@acli.it

E’ stata stipulata anche una convenzione con il CSV (Centro Servizi per il Volontariato).
Il CSV è una struttura istituita dalla Legge nazionale sul volontariato n. 266/91 allo scopo di supportare con competenza l’ampia gamma delle necessità che le associazioni di volontariato manifestano nello svolgimento delle loro attività. L’attività del CSV è finanziata da una quota (1/15) degli utili annuali delle Fondazioni bancarie marchigiane. Sul corretto utilizzo di questi fondi vigila il Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato delle Marche.
Qui trovate le convenzioni CSV e il documento originale intero.

Le Acli Marche, inoltre, si sono impegnate per la promozione di una Rete solidale nel settore socio-sanitario, con l’obiettivo di dare risposte a basso costo ai bisogni di salute delle fasce sociali più deboli.–A questo scopo, insieme con altre realtà associative (CNA, CIA, e Coos Marche), le Acli sono fra i soci fondatori di “SANIDOC”, una associazione di promozione sociale senza fini di lucro che opera in ambito sanitario e promuove a prezzi accessibili le cure specialistiche a pagamento sia in ambito pubblico che privato. Pertanto da la possibilità ai propri associati di accedere ad una vasta gamma di servizi e prestazioni sanitarie, nelle strutture associate e convenzionate, a prezzi scontati o a tariffe agevolate e concordate.

Ecco le convenzioni:

  • I CENTRI ODONTOIATRICI ASSOCIATI A SANIDOC
  • LE STRUTTURE SANITARIE ASSOCIATE A SANIDOC

Visto l’impegno delle ACLI marchigiane a sostegno della Consulta dei marchigiani all’estero e per la realizzazione del Museo regionale dell’emigrazione, l’Assessorato all’Emigrazione della Regione Marche ha invitato un esponente delle ACLI a partecipare alla trasmissione “Community” che la RAI manda in onda nei quattro continenti extraeuropei.

Alla trasmissione ha partecipato Marco Moroni, responsabile del Centro studi Acli Marche. L’intervista ha toccato tre punti: 1) i contenuti e le peculiarità del Museo dell’emigrazione marchigiana inaugurato a Recanati nel dicembre scorso; 2) il ruolo e l’importanza della musica nella vita quotidiana degli emigranti; 3) e infine le storie di vita raccolte nei Circoli Acli delle Marche e pubblicate nell’opuscolo “Cento anni di emigrazione marchigiana. Storie di marchigiani emigrati all’estero” edito dalla presidenza regionale nel 2013.

La trasmissione, registrata a Roma il 18 febbraio, andrà in onda il 25 febbraio 2014, ma non sarà visibile in Europa. Chi è interessato, potrà vederla a partire dai primi giorni di marzo sul sito della RAI: www.raitalia.it

L’Ufficio Welfare e politiche sociali si configura come un nodo del sistema associativo volto a favorire nelle Acli pensiero condiviso, azione e proposta politica sui temi delle politiche sociali.

A tale scopo si pone la finalità strategica di contribuire al diffondersi di un modello di welfare inteso come qualità del vivere civile nella società, come promozione del benessere, della salute e della coesione sociale, in cui i cittadini sappiano riconoscersi e a cui possano attivamente partecipare. Un welfare mix, universalistico, municipale e solidale volto a tutelare chi non ha voce e a promuovere inclusione sociale.

All’Ufficio è affidato il compito di:

  • studiare e monitorare le politiche sociali regionali
  • sostenere una progettualità sociale diffusa e partecipata attraverso la promozione a livello regionale e territoriale di iniziative seminariali e di studio sui fenomeni sociali e sulle proposte politiche ad essi collegati;

L’Ufficio per il Welfare e le politiche sociali delle ACLI Marche sono coordinate da Fabio Corradini.